il vino possibile

“Il libro possibile – Vino” replica la formula della conversazione con gli autori portando sul palco le grandi firme della libreria eno-gastronomica e della letteratura che trae importanti spunti dal food&drink.

Mentre gli ospiti incontrano il grande pubblico, tutt’intorno le strade si accendono di golosità apparecchiate da ogni angolo d'Italia e del mondo, con un posto d'onore riservato alle eccellenze pugliesi.

L’iniziativa prevede, dunque, un dialogo in tempo reale fra il cibo mangiato e quello raccontato, con l'ambizione di connettere le sinapsi a forchetta e bicchiere.

Mangiare e bere sono i più istintivi e immediati fra i gesti, ma scegliere cosa mangiare e bere è un atto politico che richiede profonda consapevolezza. Momenti da non sciuparsi in azioni distratte, passive, dettate da mode gregarie. L’obiettivo: un’umanità consapevole di ogni piccolo gesto quotidiano, anche quelli legati ai sapori.
 

Tra i grandi nomi delle scorse edizioni:

Caterina Balivo, Marco Bianchi, Paolo Marchi, Red Canzian, Jonathan Nossiter, Federico Ferrero, Andrea Vitale, Chef Rubio, Sonia Peronaci, Roberto Perrone, Simone Salvini, Corrado Assenza, Paolo Rota, Davide Scabin,

Niko Romito, Simonetta Agnello Hornby, J-Ax, Massimo Ghini, Riccardo Scamarcio, Lunetta Savino, Albert Espinosa, Licia Granello, Angela Frenda.

La missione del Libro Possibile è ormai chiara: continuare ad innovarsi e rinnovarsi, con iniziative che stimolano la riflessione, il dibattito e lo scambio di idee; contribuire all’indipendenza intellettuale e all’arricchimento spirituale.

Dicono di noi...

  • Il libro Possibile è una delle pochissime rassegne a cui partecipo.Quest'anno si è raggiunto il record: alle 2 di notte, un pubblico attento, in una piazza gremitissima...
    Marco Travaglio
  • L'altro posto dove ho visto la stessa quantità di gente è il Carnevale di Venezia.
    Federico Rampini
  • E' stata una festa con partecipazioni autorevoli tra i relatori e una straordinaria affluenza di pubblico. Complimenti!
    Bruno Vespa
  • La prima volta sono andato a Polignano perchè avevo scritto un libro. Adesso scrivo libri per andare a Polignano!
    Michele Ainis
  • La rassegna letteraria "il libro possibile" mi ha sorpreso per la grande partecipazione di pubblico, per l'importanza dei temi trattati e la bellezza del luogo che la ospita.
    Dacia Maraini
  • Il Libro Possibile è una grande festa popolare dell'editoria italiana.Ma è anche un momento per incontrarsi, per conoscersi, per ammirare le bellezze della Puglia...
    Ferruccio De Bortoli