winter

“Il libro possibile – Winter” è una sezione che nasce in continuità con la manifestazione estiva del Festival, per proseguire il percorso progettuale in un arco temporale più ampio: da settembre a maggio.

Risponde, inoltre, all'esigenza di coinvolgere soprattutto gli studenti per stimolarli al piacere della lettura, guidarli nella riflessione e renderli protagonisti del dialogo culturale con gli autori.

La proposta risulta estremamente diversificata: i libri selezionati per gli incontri riguardano tutte le fasce d’età, dalla scuola primaria alla secondaria superiore. Abbracciano differenti tipologie narrative, dal saggio alla narrativa attraversando anche la letteratura scientifica, al fine di approfondire temi di attualità e impegno.

Le attività si svolgono prevalentemente nelle scuole o in altri ambienti pubblici e sono aperte a tutto il territorio.


Le località coinvolte sono: Bari, Taranto, Vieste, Triggiano, Polignano a Mare, Capurso, Cellamare, Gioia del Colle, Valenzano, Francavilla Fontana, Grottaglie, Putignano, San Marzano di San Giuseppe.

Citiamo alcuni grandi nomi delle scorse edizioni:

Zygmunt Bauman, Luis Sepúlveda, Nicholas Sparks, Sergio Bambarén, Joe R. Lansdale, Maxence Fermine, Ildefonso Falcones, Clara Sánchez, Paco Ignacio Taibo II, Goti Bauer, Moni Ovadia, Rafel Nadal, Paolo Crepet, Eva Cantarella, Raffaele La Capria, Dacia Maraini, Paolo Rumiz, Erri De Luca, Maurizio Maggiani, Niccolò Ammaniti, Paolo Giordano, Enrico Ruggeri, Nino Frassica,

Alessandro D’Avenia, Gherardo Colombo, Valerio Massimo Manfredi, Laura Boldrini, Alessandro Barbero, Cristina Comencini, Paolo Mieli, Daniela Padoan, Valerio Magrelli, Luca Tommassini, Vladimir Luxuria, Giulio Giorello, Franco Di Mare, Roberto Piumini, Enaiatollah Akbari, Stefano Bordiglioni, Alfio Quarteroni, Lia Levi, Angela Nanetti, Luigi Garlando, Anna Sarfatti.

La missione del Libro Possibile è ormai chiara: continuare ad innovarsi e rinnovarsi, con iniziative che stimolano la riflessione, il dibattito e lo scambio di idee; contribuire all’indipendenza intellettuale e all’arricchimento spirituale.

Dicono di noi...

  • Il libro Possibile è una delle pochissime rassegne a cui partecipo.Quest'anno si è raggiunto il record: alle 2 di notte, un pubblico attento, in una piazza gremitissima...
    Marco Travaglio
  • L'altro posto dove ho visto la stessa quantità di gente è il Carnevale di Venezia.
    Federico Rampini
  • E' stata una festa con partecipazioni autorevoli tra i relatori e una straordinaria affluenza di pubblico. Complimenti!
    Bruno Vespa
  • La prima volta sono andato a Polignano perchè avevo scritto un libro. Adesso scrivo libri per andare a Polignano!
    Michele Ainis
  • La rassegna letteraria "il libro possibile" mi ha sorpreso per la grande partecipazione di pubblico, per l'importanza dei temi trattati e la bellezza del luogo che la ospita.
    Dacia Maraini
  • Il Libro Possibile è una grande festa popolare dell'editoria italiana.Ma è anche un momento per incontrarsi, per conoscersi, per ammirare le bellezze della Puglia...
    Ferruccio De Bortoli