Al Libro Possibile Winter, il prof. Giulio Guidorizzi presenta “Enea, lo straniero”.

Proseguono  in streaming le presentazioni del Libro Possibile Winter: giovedì 21 gennaio, alle ore 18, in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams, Giulio Guidorizzi presenterà Enea, lo straniero-Le origini di Roma (Einaudi).
Interverranno: Antonio Donatelli
, sindaco di Triggiano; ????? ???????, dirigente scolastica dei Licei Cartesio di Triggiano; ??????? ???????, direttrice artistica del Libro Possibile. Parteciperanno all’incontro gli studenti dei Licei Cartesio.

Giulio Guidorizzi
è uno dei nomi più noti nel panorama italiano dell’Antichistica. Grecista, traduttore, studioso di mitologia classica e di antropologia del mondo antico, è professore ordinario di Letteratura greca presso l’Università di Torino. Condirettore della rivista “Studi italiani di filologia classica” è direttore del Centro Studi per il teatro classico dell’Università di Torino.  

“Tu non ti sentirai più uno straniero quando capirai che stranieri si è sempre
-  furono tra le poche parole che Anchise disse a Enea prima che la flottiglia prendesse la rotta verso nord”. Anchise padre, Enea figlio. “Un gruppo di profughi porta sempre con sé i vecchi e non li abbandona al loro destino: con la loro esistenza dimostrano che una speranza c’è”.

”Enea, lo straniero” è la storia del nostro eroe fondatore raccontata con lo sguardo di chi ha saputo riportare in vita il senso profondo del suo peregrinare: guardare al futuro con le radici profondamente radicate al passato. Consapevole di una missione voluta dagli dei e subita dalla sua volontà, Enea accetta il suo destino con il coraggio che solo i grandi uomini conoscono, oltre le proprie passioni, oltre i propri desideri. Il viaggio di Enea è infatti una sfida soprattutto con sé stesso, nel tentativo faticosissimo di superare costantemente i propri limiti, nel rispetto incondizionato del mos maiorum.

Con rigore filologico, i versi di Virgilio e la struggente lirica della VII Epistula delle Heroides di Ovidio, nelle mani sapienti dell’autore, si trasformano in un romanzo appassionante. Di capitolo in capitolo, dal sacello dei Penates che Anchise porta con sé, sino ad arrivare alla sezione assai significativa “Gens una sumus”, queste pagine ci parlano di noi, del nostro presente, della condizione dolorosa che tocca a chi è costretto a fuggire dagli orrori della propria terra per approdare in un luogo straniero. La nostra Italia che, Enea, Vir della Pietas, sente subito sua: “Enea alzò la spada in modo che tutti vedessero e gridò con quanta voce aveva: _ Ora siamo un popolo solo!” Dalla mescolanza delle stirpi diversissime, delle storie plurime degli uomini nasce la civiltà, e nacque Roma che elesse a cuore del suo Impero il Mediterraneo, il Mare nostrum, allora terra di incontri e di relazioni. 

Appuntamento, dunque, giovedì 21 gennaio, alle 18, sulla piattaforma Microsoft Teams, con Giulio Guidorizzi, per ascoltare la meravigliosa storia di “Enea, lo straniero”.


https://bit.ly/3bU6OvO

 
Giorgia Messa
g.messa@libropossibile.com
+39 345 8058767​