Matteo Nucci, al Libro Possibile, racconta gli eroi greci come archetipi della condizione umana

Comunicati Stampa
Tempo di lettura: 1 minuto, 50 secondi
  • Giorgia Messa
  • mercoledì, 30 marzo 2022


In un momento storico in cui siamo chiamati a fare i conti, quotidianamente, con la nostra fragilità e con la nostra finitezza, Matteo Nucci, al Libro Possibile Winter, racconta gli eroi greci come archetipi della condizione umana.

Giovedì 31 marzo, alle 18.30, nell’auditorium dei Licei Cartesio di Triggiano, lo studioso e scrittore romano presenta Achille e Odisseo. La ferocia e l'inganno (Einaudi) e Le lacrime degli eroi (Einaudi). Intervengono: Michele Laricchia, sindaco di Capurso; Maria Morisco, dirigente scolastica dei Licei Cartesio; Rosella Santoro, direttrice artistica del Libro Possibile; gli studenti dei Licei.

L’evento è aperto al pubblico e si terrà nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid.

Tra emergenza climatica, pandemie, guerre – da ultimo quella in Ucraina – e un bombardamento mediatico costante, quasi morboso, ogni giorno veniamo messi di fronte alla nostra precarietà di mortali. Negli ultimi anni, siamo stati costretti a mettere in discussione quel senso di onnipotenza e invincibilità con cui ci ponevamo nei confronti del mondo. Tuttavia, riconoscere la nostra debolezza non ci rende meno forti. L’idea dell’eroe imperturbabile di fronte alla morte è un falso mito. Anzi, proprio i leggendari protagonisti dei poemi greci, che hanno sfidato nemici agguerriti e combattuto le più dure battaglie, si dimostrano, nelle loro fragilità, autentici archetipi della nostra condizione attuale. È in loro che possiamo riconoscerci, ora più che mai: nel loro coraggio e nelle loro paure; nelle loro virtù e nei loro vizi; nelle loro passioni; persino nei loro pianti. È quanto dimostra Matteo Nucci nei suoi libri, Le lacrime degli eroi (Einaudi) e Achille e Odisseo. La ferocia e l'inganno (Einaudi). Ancora oggi, è possibile rinvenire nei greci strumenti di interpretazione della realtà, “modelli umani che travalicano il mito per interrogarci su chi siamo”.

Nato a Roma nel 1970, Matteo Nucci è scrittore e studioso appassionato del pensiero antico. Per Einaudi, ha curato una nuova edizione del Simposio di Platone e i due saggi che presenterà al Libro Possibile Winter. È anche autore di romanzi e di racconti apparsi in antologie e riviste come Il Caffè illustrato e Nuovi argomenti.

Appuntamento con l’autore, giovedì 31 marzo, alle 18.30, nell’auditorium dei Licei Cartesio di Triggiano. L’evento è aperto al pubblico e si terrà nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid.

Giorgia Messa

+39 345 8058767

g.messa@libropossibile.com

Condividi